Il Calabrescia pensiero

Herr Joseph

Posted on: 10 maggio 2007

Ci siamo, Herr Joseph alla riscossa, via per i paesi dell’America Latina, in un’ennesima crociata antiabortista. Io, caro Beppe (siamo in confidenza), lo sai che son cristiano, lo sai che son cattolico, pure antiabortista; ma consentimi di darti una mano nella tua lotta. Credo che tu stia toppando strategia, Beppe. Combatti la tua guerra con armi efficaci solo con i cristiani, tanto di cappello, troppi sono i cristiani che abortiscono, non rispettando così i precetti della Chiesa e infrangendo il Codice di Diritto Canonico. Ma, Giuseppe, già che ci siamo, proviamo a persuadere il mondo intero, cristiani e non, della assurdità di tale pratica. Consentimelo, ci penso io, anche se i lettori del mio blog sono ancora pochini, perchè è un problema che va affrontato con ogni mezzo.
Io non vedo questo argomento con gli occhi dela Fede. Lo vedo con gli occhi della ragione, della logica, che in quanto tale non può essere smantellata. La legge della mia stessa Nazione non riconosce la mia logica, tant’è vero che il primo articolo che mi hanno sbattuto in faccia all università recita testuali parole:
"la capacità giuridica si acquista al momento della nascita. I diritti che la legge riconosce a favore del concepito sono subordinati all’evento della nascita." Traduco per i non addetti:
"la facoltà di avere diritti e doveri si acquista al momento della nascita. I diritti (e doveri) che la legge riconosce a favore del concepito si pongono in atto solo che dopo la nascita."
Lasciamo stare i doveri. Parliamo dei diritti. Diritto alla vita e all’integrità fisica. Per l articolo sopra citato, questi sono diritti riconosciuti solamente dopo la nascita, come se prima sia l embrione che il feto fossero considerati come non umani. Ma ragioniamo. Ognuno di noi, se ha una vita normale, nasce, è infante, fanciullo, ragazzo, adulto, anziano. Poniamo che questa persona si chiami Mario. Egli rimarrà Mario sia da infante, che da fanciullo, da ragazzo, da adulto e da vecchio, nonostante i cambiamenti fisici dovuti al fatale scorrere del tempo. Accettato questo, scacco matto alla legge e all aborto: se consideriamo come Mario sia l infante che il vecchio, perchè non considerare Mario anche il feto e l embrione? Appurato che l’identità non viene intaccata dai cambiamenti fisici, perchè non considerare alla stregua di esseri umani persone che siano anche solo concepite? Forse perchè non hanno ancora chiare fattezze umane? Non sono ancora ben formati, tuttavia neppure il fanciullo ha le rughe dell anziano, ma è tutelato dalla legge. Forse perchè non in grado di adempiere a dei doveri? Anche talune persone già nate non ne sono capaci, e la legge consente loro di assumere tutori. Questa è logica schiacciante. Si antepongono i diritti della madre, essere già formato, ai diritti di un altro essere. Si da credito a una donna che dice "voglio abortire, questo figlio non lo voglio", ma non a un altro umano che se potesse direbbe "voglio vivere, perchè nel naturale divenire di tutte le cose io sono il primo stadio di formazione di un essere umano e non una cosa diversa da esso."
Logica schiacciante che, forse, verrà un giorno presa in considerazione.
Annunci

2 Risposte to "Herr Joseph"

caro alberto devo dire la verità…scrivi delle cose bellisime e che colpiscono molto…mi piace come ti esprimi…se vuoi puoi far visita al blog di mia sorella dove troverai delle notizie vere e proprie che forse ti faranno capire che a mia sorella piace moilto beyonve peggio di me…e poi ti faranno capire che io mi aggiorno spesso…
by laura
 

mi avevi kiesto 1 commento lungo ma…
nn so davvero cosa dire.
solo ke, certo, hai ragione.
xk come fai a interrompere una vita? certo, può sembrare 1 fagiolino di pochi millimetri.
ma non si può sapere..sembra difficile da credere, ma quelle cellule sono la "base", l\’inizio della vita di una persona. una persona che, se la si lascia libera di vivere, conoscerà altra gente, vorrà bene a delle persone. potrebbe diventare amica di qualcuno e cambiargli la vita, potrebbe combinare casini e innamorarsi, potrebbe scoprire il modo di salvare il mondo. potrebbe anche solo far sorridere con un sorriso. ma se non le si lascia il tempo di crescere, non succederà niente.
quindi…boh,nn so se centra molto cn il tuo post, ma qst è qll ke penso io a proposito dell\’aborto…
ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: