Il Calabrescia pensiero

Der Untergang – La Caduta

Posted on: 5 luglio 2007

Porcaccia miseria.
Avete mai preso una cantonata assurda? Del tipo: avete mai fatto qualcosa, dopo averla fatta pensare: "Peeeeerò, son stato bravino…" e poi scoprire di aver fatto una emerita cazzata?
Ecco. Questo è il mio esame di economia politica, 18/30.
Come dire, promosso, si, ma con disonore.
Del resto era partito male. Arrivo in facoltà con un’ora di anticipo, tutto figo e carico come una molla. Mi informo su quale aula sia quella dove si terrà l appello. Ho un’oretta, ma si, ci sta un giro a piedi e un cappuccio nel centro storico. Alè. Torno in facoltà che ho ancora quindici minuti. Entro in aula.
 
E COMINCIANO I CAZZI
 
Vedo tutti, una cinquantina di persone, che ripassano. Nulla di male, tra dieci minuti si comincia… Ma cosa ripassano? Un libretto giallo e basso. Ma bene, io manco ce l ho ste cazzo di libretto. Mi siedo vicino a una tizia che già suda sangue. Io non lo sudo perchè mi si è congelato. Le chiedo, come dimostrazione che, in fondo, spes ultima dea: "Ehi, ma è qui l appello di economia?" "Sisi, è qui, certo."
Impreco pesantemente tra me.
"Maaaa… senti, quel libretto li è per chi ha l esame da 9 crediti?" (cioè quello che dovevo fare io)
"Nono, è per tutti. E io sono fortunata che devo dare quello da 6 crediti e devo fare 1 solo capitolo, perchè quelli da 9 crediti se lo dovevano pippare tutto…"
Comincio a sudare. La tizia chiude il libro. Leggo il nome dell autore.
 
E I CAZZI SI ALLUNGANO
 
Mario Cassetti. Il mio docente. Tra tutte le stramaledette cose che potevo toppare in questo periodo, dovevo proprio presentarmi ad un appello senza aver neppure letto il libriccino del docente. Me lo faccio prestare e scorro l indice: ma si, il resto l ho studiato in modo maniacale, e in questo libro, dopotutto, c è solo un rimarcare i concetti. Mi tranquillizzo un pò.
Ci consegnano i fogli dei quesiti. Le cose le so, solo una domanda riguarda il libretto giallo, la salto di netto. Termino  la mia prova. Sono soddisfatto: bella, mi piace. Bravo Cala.
Esco dalla facoltà. Il mondo mi sorride (un pò come sorride alle modelle della pubblicità dei tena lady).
Mi bevo na tazzuriella e cafè. Bravo Cala.
Torno a casa: "We parenti, ho fatto, qui becco un 28"
Oggi avrebbero comunicato i voti. Attendo sul sito della facoltà: non si decidono a pubblicare. Mi spazientisco: mò chiamo la segreteria.
 
E I CAZZI MI ENTRANO IN CULO
 
"Eh si buonasera… senta vorrei sapere… gli esiti dell esame di economia politica… si… ecco, perchè mi avevano detto che sarebbero stati pubblicati… no… non ci sono in internet… ah, lei ha i risultati? ah… si… Calabrò Alberto… vuole la matricola? ah, non le serve… va bene… si attendo……………………………………………………"
 
Il silenzio era la reazione alla comunica del voto. "Si, qui risulta un 18. Si presenti domani in aula 6 per la registrazione, ore 9.30"
"Ma… deve esserci un errore signorina…"
"Nono… Calabrò giusto? 18"
"Ok, grazie"
 
Der Untergang.
 
La Caduta.
 
Annunci

1 Response to "Der Untergang – La Caduta"

La prossima volta andrà meglio vedrai! ;D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: