Il Calabrescia pensiero

Barzelletta

Posted on: 7 luglio 2007

Un normalissimo uomo passeggia per uno zoo. Sente un grido. Accorre e vede un bambino piccolo nella gabbia del leone; la bestia lo sta per attaccare. L uomo, allora, si contorce per passare attraverso le sbarre di sicurezza, entra nella gabbia, afferra il bambino e scappa via. Entrambi sono salvi.
A quel punto al coraggiosissimo uomo si presenta un giornalista de "L’Unità" e gli fa:
"Compagno! Sei un grande eroe. Rispondi ad alcune mie domande e il tuo nome e il tuo gesto appariranno in tutte le testate, da "L’Unità" a "Repubblica" al "Manifesto""
E il coraggioso uomo:
"No senta, prima di tutto NON SONO COMPAGNO, e poi non voglio che si racconti di me su quei quotidiani."
 
Il giorno dopo, questo è il titolo che impera sulle testate:
 
SPORCO FASCISTA TOGLIE CIBO DI BOCCA A PROFUGO AFRICANO
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Annunci

  • Laura Guerra: Quindi ipotesi: se dovessi trovarmi insieme al mio partner alle 5 del mattino in un angolo buio davanti ad un cimitero ma non in posteggio e dovesse a
  • Piero Sallusti: te saluto......pure i galli hanno capito che il mentitore di professione era solo un cavallo di troia per indagare Valle....un finto accusatore, d'acc
  • Franco (@Francostars1): Gli atti osceni in autovettura possono essere evitati come reato se i vetri sono appannati o tutti coperti, come citato dalle Sentenze della Cassazion
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: