Il Calabrescia pensiero

Razzismo???

Posted on: 24 settembre 2007

Sono un pò basito. Vagamente. Ho sentito una brevissima intervista televisiva al direttore del quotidiano Liberazione, francamente il nome dell interessato non lo ricordo, ma de minimis non curat praetor.
Il direttorissimo discerneva su varie questioni, aveva un buon eloquio e non si può del tutto dire che dicesse solo scemenze. Alla fine fa un appello, non si capisce bene se al popolo, se alla politica, alla Madonnina del Carmelo; “Signori” dice “in Italia il razzismo dilaga! Soprattutto verso i Rom, la situazione deve cambiare!”
Si, direttorissimo, deve cambiare. Sono con te.
Ma aspetta un minuto: intendo… deve cambiare nel senso che i Rom dovrebbero sbaraccare dal nostro Bel Paese? Che possono restare ma devono avere un lavoro, pena il reimpatrio?
No, l esimio direttore afferma che siamo noi, popolo italiano, a dover cambiare.
Eh certo.
Siam di fronte al solito polpettone: nazi-razi-fascista chi dice anche solo “Pio” a chiunque abbia il colore della pelle non bianco o a chiunque professi una religione non Cristiana.
Certo, non si può dire che qualche giorno fa quei baduba che hanno laciato le Molotov in un campo Rom abbiano ragione: non è lecito dar fuoco alle persone, per quanto moleste. Ma, miseriaccia Eva, non datemi del razzista se non invito gli zingari a mangiare con me al veglione di Capodanno.
Come fai a vederli in modo positivo? Bivaccano nelle città, creano da soli dei ghetti maleodoranti e igienicamente disastrosi. Il tutto condito da inaudita abusività. Quello che costruiscono, le loro abitazioni di fortuna, sono un pericolo per loro stessi e per chiunque passi vicino, dato che son pericolanti.
Sono poveri, dici, per questo non si possono permettere case belle e comode, stupido Cala, pezzo di fascista idiota. Certo – ribatto – sono poveri. Almeno credo. Ma, sai, ho molti amici. Alcuni di loro hanno solo il papy a tirar la carriola, e il papy fa l operaio. Con moglie e figli. Ma non ho mai visto nessuno bivaccare tra le mosche. Si fanno mutui, ci si fa il culo lavorando. E si ha una dignità.
Costoro no.
E poi, scusatemi: sono poveri, ok? Quanti di voi, lettori, possiedono una BMW, una Audi o una Mercedes, ovviamente ultimo modello o quasi? Vi posso contare con una mano.
E, sempre voi, che siete abbastanza facoltosi da avere questa tipologia di auto, potete chiarire agli altri quanti eurotti avete sborsato?
Amici, si va dai 30 agli oltre 120 mila euro, per i modelli più costosi.
Ebbene, i miei amici più economicamente disastrati col babbo operaio (ma che hanno casa, vita dignitosa e onesta), 30 mila euro per una macchina li vedono col binocolo. Ti va bene se vai con la Panda.
E allora, capite, anche chi di voi non è una cima: come si fa, in via onesta, ad avere auto di lusso e case (case???) da topi? Non sarà che rubare una casa è più difficile?
Siamo nel garantismo nauseabondo. Siamo nella morale de “tutto il mondo è onesto”.
Balle.
Non dico che tutti loro siano ladri e che tutti noi siamo bravi. Non è una questione di colore della pelle. Non me ne frega un tubo della melanina che hai, se di più o di meno. Mi importa di quel che fai.
Mi importa di come ti guadagni quello che possiedi.
Mi importa del fatto che la si smetta col garantismo in stile Walt Disney. Non tutti son buoni.
Mi importa che si sia più severi nel concedere a immigrati vari di stare da noi. Non ha lavoro? Bene, lo trovi entro qualche mese, altrimenti fuori.
Ho seriamente paura che, se non si farà così, si arriverà ad una situazione orrenda in cui i bombaroli con le Molotov non saranno 4 pirlacchioni solitari, ma una nazione intera.
Stiamo attenti, prendiam provvedimenti, non decadiamo nella violenza.
Almeno finchè questa condotta filopacifica che predico sarà un lusso che ci possiamo concedere.
Poi vedremo.
ADERISCI ALLA PAGINA FACEBOOK DI QUESTO BLOG: CERCA “IL CALABRESCIA PENSIERO”.

Annunci

4 Risposte to "Razzismo???"

Applausi a questo intervento… Io penso inoltre che è giusto accogliere gli extracomunitari nel nostro Paese, ma solo coloro che hanno già un\’occupazione nel proprio Paese… Ma nonostante si tirino fuori belle idee, si finisce sempre con l\’essere decretati spietati razzisti…

Concordo, ma non del tutto: è GIUSTISSIMO accogliere, ma non credo che il lavro "al proprio paese" sia un valido fattore discriminante. Pensa a un laureato in medicina, o ingegneria. Al suo paese può esercitare. Ma chi assicura che le sue competenze, che al suo paese vengono considerate sufficienti, lo siano anche qui in Italia? Chi assicura che il medico abbia conoscenze sufficienti delle più elementari norme igieniche? Può venire qui anche chi non abbia lavoro, a mio parere, a patto che ne cerchi uno qui in tempi ragionevoli.

bel pezzo Alberto! in Australia (mi è stato riferito da fonti attendibili) l’immigrazione funziona sulla base di una lista di professionisti richiesti da imprese interne, alle quali è lasciato il compito di regolarizzare l’assunzione. tutti gli altri o sono turisti o la capitaneria di porto apre il fuoco al terzo avviso. adesso sto un po’ esagerando nei termini, ma mi sembra un metodo efficace e il fatto che l’abbia adottato l’Australia (paese dove i vicini di casa a volte sono a 10km) lascia molto da pensare.
qualsiasi provvedimento si decida di prendere in Italia, spero lo si faccia in fretta poiché a mio avviso l’indecisione crea più danno di una scelta sbagliata, anche se spero che una buona idea spunti davvero, che si tratti di copiare le strategie di paesi stranieri o di lanciare pizze margherite in faccia alla gente sui barconi.

Grazie! Sto giusto per scrivere un nuovo pezzo sull’argomento. Se vuoi puoi condividere questo pezzo in face eh! (da quando sono riuscito a infilare l’applicazione “condividi su face” il mio ego è ingrassato come un suino calabrese).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: