Il Calabrescia pensiero

Deutschland primo giorno

Posted on: 8 ottobre 2007

Cominciato lo scambio culturale tra studenti tedeschi e italiani, per essere precisi: i crauti vegono nel Bel Paese per una settimana ospitati da noi, e poi noi, italici virgulti, andiam da loro per altrettanti giorni ospitati dalle loro bionde famiglie. Tanto per precisare, non sono io il diretto interessato, ma mia sorella. Questo non cambia sostanzialmente i fatti, solo che sarà lei ad andare in Germania e non io.
 
Allora. Lor signori Sturmtruppen sono arrivati l altro ieri. Arrivo previsto per le 16. Piove a dirotto, comincio a temere, e non ho torto: arriva una telefonata; lor signori arriveranno in ritardo. Due ore ad aspettarli.
Ore 18: il pullmann è all orizzonte. Io sono fuori dalla scuola con un piccolissimo gruppo di studenti, piccolo perchè è piccola la tettoia sotto la quale ci possiam riparare dalla pioggia. Dopo due ore, come ovvio, alla vista del bus leviamo un grido di gioia e sollievo. Sollievo perchè certe ragazze ospitanti, per esser più fighe, si son messe dieci cm di tacco, e due ore in piedi hanno compromesso gravemente loro l uso dei piedi, della schiena e dei muscoli lombari. Verrà loro versata una pensione di invalidità e inaugurato un monumento celebrativo.
 
I Crauti scendono dal pullmann, entrano nel liceo. Altro grido nostro. Loro zitti, in fila per due, professori in testa. Mah.
Accoglienza e salamelecchi, battutine e risatine: ovviamentre tra i soli professori, perchè per le prime ore le conversazioni tra ragazzi vertono più che altro nel universale linguaggio dei segni. "gli italiani parlino tedesco, i tdeschi parlino italiano!". Queste le direttive. Gli Sturmtruppen nemmeno tentano, santo cielo, noi il tedesco non lo sapremo bene, ma loro l italiano non lo sanno per un cazzo. Alcuni di noi, coraggiosi e fieri, tentano l’impresa: vengono freddati dopo poche sillabe da raffiche di germaniche risate. Gli arditi sopra citati, feriti nell orgoglio, inconsci di ciò che han detto, si ritireranno a vita privata: nessuno avrà più loro notizie.
Vedo mia sorella che sta discutendo, credo, dei massimi sistemi con la sua tedesca. E li ho la prima visione del dramma. Mi si presenta una valchiria, più alta di mia sorella, bionda, occhio freddo e inespressivo, voce bassa. Mi avvicino per partecipare al dibattito. Chiedo a mia sora, ironico e stronzo, di che stanno parlando. Lei già sta cedendo: "we, questa di italiano non capisce un cazzo, io di tedesco non capisco un cazzo, di inglese forse mettiamo insieme tre sillabe in due, prova tu…"
Da notare che io, da quando vado all’università, non ho più avuto modo di esercitare la britannica lingua. Così mi butto, pronto al massacro: le spiego, in modo non molto sciolto, che non sappim parlare bene la loro lingua perchè non siamo molto esercitati nell orale, essendolo invece nello scritto.
Capisce e amen.
 
La portiamo fuori a cena, ottimo ristorante, pesce da orgasmo. Ma lei non ha appetito, ordina "spaghetti mit tomaten". Successivamente si va al Tagliere, i miei mi dicono, dato che la Mangiasenape è minorenne, di tenerla nel locale e non farla bazzicare per le strade, il responsabile sono io.
Ma, ovviamente, tutti gli amici suoi, dopo aver bevuto qualcosa al Tagliere che fanno? Vanno a farsi un giro. E tira e molla le spiego che da li non si muove perchè è minorene e il responsabile sono io: è amareggiata, io godo come un caimano perchè ho ritrovato la scorrevolezza nel parlar britannico. Che soddisfassiù.
 
E si tornò a casa, feriti, estenuati dalla lotta per tenerla buona, ma felici.
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: