Il Calabrescia pensiero

20 anni

Posted on: 12 ottobre 2007

Champagne, amici. Secondo decennio di vita del vostro blogger preferito (non è forse così???).
Ma si, mi conoscete, inutile tracciare un grafico con tanto di studio della derivata prima per ricavarne i momenti di massimo e di minimo: sarei noioso.
Giornata passata in tranquillità, la festa domani sera con gli amici.
Però, devo dirvi, una cosa oggi mi ha colpito: lo sciopero degli studenti contro la riforma scolastica Fioroni. Mi ha colpito perchè pensavo che la Moratti avesse già fatto incazzare i giovin virgulti al massimo (ma chi di loro aveva capito in toto la sua riforma?), invece qui siamo arrivati a livelli di imbufalimento, di incazzamento viscerale, di furia omicida.
 
Da un lato lo sapete, per come la vedo politicamente è una manna; in questo modo il Governo attuale ha fatto incazzare, per fare una breve sintesi: avvocati, panettieri, tassisti, piloti civili, studenti.
Politicamente sono, per dirla in modo raffinato, strafottuti.
Dall altro, il mio lato più umano e intellettualmente indipendente, sono indotto a vedere questo sciopero come una grossa vaccata, per i motivi che ho già spiegato: non è con questo strumento che uno studente può cambiare le regole.
E’ probabile che lo abbiamo capito anche i giovinotti, i quali, credo, hanno pensato "we, ma se qui protestare non serve a un cazzo, vuoi vedere che se facciam casino ci ascoltano?".
E così, testimoni questi occhi, han fatto casino. A Brescia la situazione era a prima vista tranquilla: peccato solo per i manifesti attaccati con il nastro per imballaggi (che, si sa, quando viene staccato lascia evidenti tracce marroni), peccato per quello sfigato che ha parcheggiato la sua Mini in piazza Loggia, la quale è stata rigata con anelli di acciaio in ogni suo angolo, davanti, dietro, e ai lati.
 
Non si fa così, ragazzi. Non è incessando una città che si ottiene visibilità. Non è facendo pagare una fortuna dal carrozziere a un povero sfortunato che con Fioroni, credo, non ha nulla a che fare.
 
Personalmente, politica a parte, sono d accordo con la riforma: come ho già spiegato nel post antecedente credo sia giusta, e come ha detto una mia lettrice è inaudito che possano proliferare ragionieri, o geometri, aventi debiti non recuperati in materie fondamentali. La mia lettrice dice, con acume: "E’ possibile che ci siano geometri con debiti non recuperati in disegno tecnico?"
No, non lo è. E’ vergognoso e pericoloso.
 
Tuttavia le ideologie possono esere tra loro differenti: avete la possibilità di cambiare le cose per vie, per così dire, legali. Non con scioperi idioti. Non sfasciando macchine. Non incessando le città. Non rispolverando l eskimo di papà.
 
Mettendomi nei panni di coloro che hanno avuto disagi e danni per via di questi vandali, auspico che qualora lo sciopero venga ripetuto nelle prossime settimane, vengano schierate diverse forze dell ordine per rispondere, se necessario con l uso della forza, ad atti che oltre che essere profondamente ingiusti, sono anche vergognosi per coloro che intendono manifestare secondo le regole del normale vivere civile.
 
Vergognatevi.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


    • Piero Sallusti: te saluto......pure i galli hanno capito che il mentitore di professione era solo un cavallo di troia per indagare Valle....un finto accusatore, d'acc
    • Franco (@Francostars1): Gli atti osceni in autovettura possono essere evitati come reato se i vetri sono appannati o tutti coperti, come citato dalle Sentenze della Cassazion
    • calabrescia: Esistono anche assassini magri. E non possiamo sapere se Simonetta non conoscesse il Valle.
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: