Il Calabrescia pensiero

Pirata

Posted on: 25 marzo 2008

Tante volte al TG si sente di un pirata della strada.
Che viene beccato, oppure che riesce a rovinare la vita a qualche famiglia investendo i loro cari.
Ma è difficile capire come possa essere scomodo trovarsi faccia a faccia con un tale soggetto, prendere delle decisioni, avere la coscienza che anche in base alle tue scelte possono esserci danni materiali, danni fisici, feriti, forse qualcosa di irreparabile.
 
Purtroppo mi è successo, oggi.
Ero su una strada stretta, a doppio senso di circolazione: non si può accostare perchè ci sono dei muri.
Alle mie spalle sento delle sirene, istintivamente guardo nello specchietto, capisco che ci sono due patuglie e, davanti a loro, una Fiat Uno. Mai più vado a pensare che il tipo è inseguito: penso che 200 metri più avanti c’è uno spiazzo, adesso la Uno accosta, loro passano, e ora che mi raggiungono ho tutto il tempo per infilarmi nello spiazzo sulla destra.
 
Ma continuo a dare un occhio alle mie spalle: il tipo va ad una velocità troppo alta, capisco che è inseguito. Guardo nell’altra corsia: fila di auto.
Non aveva spazio per superarmi, non ne aveva per frenare, e, oltretutto, nemmeno ci provava. Io ero ai 40 orari, e penso all’unica cosa plausibile.
 
"Accelero come un dannato e raggiungo la piazzola al più presto.".
 
Il tutto in un paio di secondi. Tenete conto che ho una macchina abbastanza grossa, me la avrebbe sicuramente distrutta, ma sarei rimasto illeso, o poco ferito. Ma se fossimo andati, nello schianto, ad invadere l’altra corsia, completamente intasata, avremmo fatto un macello.
E così accelero.
Ma davanti a me ho una neopatentata, che, come tutti, va adagissimo. Suono il clacson, faccio i fari come un dannato, quella capisce, accelera, e arriviamo alla piazzola. Io mi ci butto per primo, il pirata fa il pelo alla coda della mia auto.
La neopatentata tentenna nel fare la manovra brusca, la fa un pò lentamente, e rientra circa mezzo secondo dopo. Giusto il tempo per farsi raggiungere dal pazzo che, senza accennare a una frenata o a un cambio repentino di traiettoria, rischia di centrare anche lei, che, essendo già in curva, sarebbe andata rovinosamente in testacoda. Siamo riusciti entrambi a non schiantarci col guard rail inchiodando da circa 70-80 km/h. Una delle due volanti rallenta accanto a me, il militare mi guarda, mi fa un cenno inequivocabile, io guardo la neopatentata, guardo attorno alla mia auto, nessuno schianto, gli faccio OK col pollice. Si ricongiunge coi colleghi all inseguimento del pazzo.
Ma avevo notato una cosa: nella piazzola c’è una donna con due ragazzini. Senza accorgerci li abbiamo quasi centrati. Scendo di corsa col terrore che i ragazzini fossero in realtà tre e che uno fosse ferito.
Per fortuna no.
Allora andiamo a vedere la ragazza che è innaturalmente ferma. Tiene le mani sul volante e piange, dice che guida da poco, che lei li aveva visti, i ragazzini con la donna, che li ha schivati e aveva paura.
Io devo star fermo una ventina di minuti: mi tremano le mani e non riuscirei a guidare lucidamente.
 
Il tutto in 15, 20 secondi massimo.
 
Brutte cose.
Annunci

7 Risposte to "Pirata"

La uno era bianca? No perchè, allora sono evasi! XD

Sono evasi???

La "Banda della Uno bianca"!Hai presente?

No… Se hai tempo illumina me e i miei lettori perchè sarebbe interessante sapere qualcosa di più su chi quasi mi tampona… A dire il vero mi sembrava un verde molto chiaro, ma non si sa mai…
 

Erano sei persone, di cui cinque poliziotti e uno che aveva fatto domanda ma non era stato preso per un difetto visivo, che si sono allegramente dati alle azioni criminali, con parecchi morti e moltissimi feriti. Usavano una Uno bianca, e per questo sono stati soprannominati "la banda della Uno bianca".Cinque sono stati condannati all\’ergastolo, uno a vent\’anni, perchè non ha partecipato a omicidi, ma solo ad azioni in cui non ci sono stati morti.Se vuoi leggerti com\’è andata a grandi linee, wikipedia è abbastanza: http://it.wikipedia.org/wiki/Banda_della_Uno_biancaCi han fatto sopra anche un film, una puntata di Blu Notte di Lucarelli, e ne han parlato a Report, quindi volendo trovi abbastanza materiale a riguardo, se dovesse sembrarti interessante.Se la pagina di wikipedia non ti soddisfa e vuoi sapere di più, dimmelo, che io qualcosa dovrei averlo.Ciao!

Ho sbagliato: sono stati 4 gli ergastoli, non cinque. Uno ha preso vent\’anni, e uno è fuori.

IO SONO PAZZO E GUIDO VELOCE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: