Il Calabrescia pensiero

Nucleare, il ritorno.

Posted on: 25 febbraio 2009

E un’altro traguardo per Silvio e l’Italia tutta.

Si ritorna al nucleare.

Per meglio dire, si ENTRA nel nucleare. Lo si sa: nell’86 esplose la centrale di Chernobyl (alla quale era applicata la manutenzione della gloriosa madre Russia, tralascio commenti), vittime, casini, bambini nati deformi. Nell’87 in Italia si fa un referendum: volete voi italiani il nucleare? Considerata la strage dell’anno precedente, e considerata l’azione di persuasione di verdi e sinistre varie, vinsero prevedibilmente i NO.

E fino ad oggi siamo quindi stati l’unico paese industrializzato che, per tirare avanti, ha utilizzato soprattutto petrolio (dai paesi arabi), e metano (dalla Federazione Russa), con costi e inquinamento parecchio elevati. MA LA PERVERSIONE è ALTRO.
La perversione è che noi tutti, rimbecilliti dai discorsi dei vari Pecorari Scanii, pur di non avere le centrali in casa, acquistiamo energia di derivazione nucleare dalla Francia, la quale ha delle centrali costruite proprio vicino ai nostri confini. Come dire: “io non uso l’auto perchè inquina, però mi faccio scarrozzare dal mio amico che ha la Lamborghini”.
Che ci volete fare, filosofia tutta italica. Come il non volere la spazzatura, e, allo stesso tempo, non volere le discariche.

Ma ora pare ci sia la svolta: Silvio si è accordato coi francesi, in modo tale che, entro il 2020, potremo costruire sul nostro territorio 4 centrali nucleari di ultima generazione, sicurissime e a emissioni zero. Perchè chiunque di voi che non sia tanto idiota da farsi delle convinzioni ascoltando le farneticazioni dei Verdi, e si sia accuratamente documentato su testi scientifici, sa che è estremamente più inquinante (e costoso!!!) il produrre energia con petrolio e affini, piuttosto che con l’energia dell’atomo.

Documentatevi, se non mi credete.
Il risultato sarà una maggiore indipendenza nella produzione di energia, minori costi per tutti, e pure un’avanzamento tecnologico generale.
E in più si è siglato l’accordo per la linea TAV che colleghi Francia e Italia.

Insomma, come ha detto Sarkozy: certa propaganda becera potrà anche attribuire a Berlusconi la più totale incapacità di governo, ma alla fine contano i fatti; non è un’idiota chi riesca a tirare fuori una Nazione da una crisi economica mondiale, non è idiota uno che rende uno Stato più indipendente per quanto riguarda l’energia, non è idiota uno che promuove una rete ferroviaria più efficiente e veloce, e altro ancora. Dati di fatto.

Annunci

10 Risposte to "Nucleare, il ritorno."

l\’Italia nn ha il nuclearel\’Italia è fra gli ultimi paesi per quando riguarda le fonti energetiche rinnovabilil\’Italia è la felicità dei proprietari di giacimenti di petrolio XDFINALMENTE l\’Italia passerà al nucleare…!!ma che tu sappia bisogna cambiare la costituzione per farlo? 😛

Ma per Dio!!! Ma no…

ero ironico 😐

Mi sembra che non siano stati però nemmeno citati due temi:1) è possibile tornare al nucleare, quando un Referndum ha già detto "NO al nucleare". Non sarebbe forse necessario un secondo referendum?2) Hai notato che queste centrali nucleari saranno disponibili nel 2020? 3) Hai notato che mentre tutti gli altri paesi ( che hanno il nucleare ), stanno investendo in fonti energetiche rinnovabili, l\’Italia investe sul nucleare? Come dire che siamo sempre un passo in dietro a tutti gli altri. Eppure tra tutti gli stati europei siamo quelli con più sole, con più vento, e con più acqua. Ma nonostante ciò, siamo quelli che investono meno.4) Hai sentito o letto da quache parte che il nucleare pare che sia la forma di energia più costosa? Io non sono documentato sull\’argomento. Tu?5)Dove smalitremo le scorie nucleari? Nei paesi del terzo mondo anche noi? O a Saviano? E una volta accese queste centrali, come si fa a spegnerle?Ho apprezzato molto comunque il pezzetto dove parli della perversione tutta italiaca. ^^ ihih!

1) E\’ possibile, a patto che venga fatta una legge ad hoc.2) Certo, è una forma di energia che richiede grandi tempi per la costruzione delle strutture e per la sua messa in funzione3) Le energie rinnovabili sono una gran cosa, ma per essere efficienti richiedono grandi investimenti. Non sono economicamente valide, e possono quindi essere utilizzate come fonte di energia secondaria. Chi ha il nucleare se le può permettere, noi ancora no, perchè dovremmo spendere fior di soldi per delle strutture non troppo efficienti. In breve: 10 milioni investiti nel nucleare rendono più di 10 milioni investiti nell\’energia pulita, ovvio poi che l\’energia pulita sia una cosa a cui tendere sempre. Ma a determinate condizioni.4) E\’ una forma di energia costosissima, nel senso che per costruire una centrale nucleare sono necessari investimenti enormi. Ma bisogna valutare il vantaggio che da quegli investimenti si trae: decenni e decenni di energia praticamente gratuita e pulita. Gli stessi investimenti, se fossero effettuati nell\’energia a combustibile fossile o nell\’energia verde, sarebbero estremamente meno produttivi, se si guarda alla quantità dell\’energia prodotta e alla spesa necessaria alla sua produzione.5) Le scorie nucleari sono la grande idea ambientalista per scagliarsi contro il nucleare: è vero che ci sono, è vero che sono pericolosissime, ma prova a documentarti, guarda a parità di energia prodotta quanti kili di uranio esausto corrispondono, e poi converti il tutto in kili di CO e polveri che si sprigionano dalle centrali convenzionali. Noterai un abisso di differenza. Inoltre nessuno dice che le centrali più moderne hanno la possibilità di riciclare, con un particolare procedimento anch\’esso nucleare, l\’uranio esausto, rendendolo ancora utilizzabile. Una volta accese spegerle è da idioti, è come spararsi da solo nei coglioni. Comunque, se si volesse spegnerle, si dovrebbe togliere l\’uranio attivo, stando attenti a dividerlo per evitare che si raggiunga la massa critica, e lo si isola nel cadmio, o nel piombo. Ma è da idioti, come ripeto.

Enrico, se tu ci fossi ancora ci basterebbe un sorriso per un\’abbraccio di un\’ora. Il mondo cambia, ha scelto la bandiera l\’unica cosa che resta è un\’ingiustizia più vera. Qui tutti gridano, qui tutti noi siamo diversi ma se li senti parlare sono da sempre gli stessi. E quante bugie, quanti segreti in fondo al mare pensi davvero che un giorno noi li vedremo affiorare? Oh no, non dirmi no dimmi che quel giorno ci sarò. Chiudo gli occhi e penso a te, dolce Enrico nel mio cuore accanto a me, tu sei vivo. Chiudo gli occhi e tu ci sei, dolce Enrico tu sorridi accanto a me. A S. Giovanni stanotte la piazza è vuota ma quanta gente che c\’era sotto la grande bandiera. E quante bugie, quanti segreti in fondo al mare dimmi che un giorno, davvero, noi li vedremo affiorare? Oh no, non dirmi no dimmi che quel giorno ci sarò. Chiudo gli occhi e penso a te, dolce Enrico nel mio cuore accanto a me, tu sei vivo. Chiudo gli occhi e tu ci sei, dolce Enrico tu cammini insieme a me. ahahahahhahahah!!!

Bella… Ma credo ci sia un\’interrogativo: \’cazzo è Enrico??

Berlinguer…………………………………………

Se Silvio è così disposto a investire nel nucleare propongo che una delle future nostre centrali super-moderne sorga nei pressi di Arcore, in modo che ci dimostri che non abbiamo niente da temere x la nostra salute e che sono super-sicure…credo che non sia esattamente come ci raccontano televisioni & co.

Fatto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


    • Piero Sallusti: te saluto......pure i galli hanno capito che il mentitore di professione era solo un cavallo di troia per indagare Valle....un finto accusatore, d'acc
    • Franco (@Francostars1): Gli atti osceni in autovettura possono essere evitati come reato se i vetri sono appannati o tutti coperti, come citato dalle Sentenze della Cassazion
    • calabrescia: Esistono anche assassini magri. E non possiamo sapere se Simonetta non conoscesse il Valle.
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: