Il Calabrescia pensiero

Fatale errore?

Posted on: 4 marzo 2011

Hanno eseguito l’autopsia sul corpo della povera Yara Gambirasio. Non è degli esiti che voglio parlare, ma di una dimenticanza formale che POTREBBE portare un danno gravissimo.

Cercherò di essere breve e semplice: un’autopsia è un esame unico ed irripetibile, in quanto l’oggetto (il cadavere) è in uno stato soggetto a modificazione (fenomeni putrefattivi). Per questo motivo, quando viene eseguita, è necessario che il PM avvisi l’indagato, la persona offesa dal reato e i loro difensori del giorno e dell’ora fissati per il conferimento dell’incarico (l’esame autoptico) e della facoltà di nominare consulenti tecnici di parte. Questo è molto importante in quanto i summenzionati soggetti processuali potranno fin da quel momento aver voce nel procedimento, avere nozione dei dati medico legali attinenti al fatto di reato nonché, eventualmente, rassegnare delle osservazioni a mezzo dei propri consulenti tecnici. L’indagato può peraltro, prima del conferimento dell’incarico, formulare riserva di richiedere l’incidente probatorio. In tal caso il Pubblico Ministero dispone che non si proceda agli accertamenti, salvo che questi, se differiti, non possano essere più compiuti.

Tutto questo paperacchio di roba si traduce con: il PM, dal momento in cui ordina che venga eseguita un’autopsia, deve avvertire tutta una serie di persone (tra le quali anche l’indagato) in nome del diritto alla difesa e al contraddittorio. Se non lo fa, sono cazzi amari: gli esiti dell’esame non saranno utilizzabili nel procedimento.

Quale è stato l’errore? Mohammed Fikri, marocchino 22enne indagato e poi uscito di scena (ma il procedimento a suo carico ancora non è archiviato, quindi è formalmente ancora indagato) non è stato avvertito della procedura. Ammesso (le probabilità sono scarse) che dall’esame autoptico dovessero emergere elementi a suo carico, questi sarebbero, come detto, inutilizzabili in sede processuale. Tradotto? Se è stato lui, le prove che potrebbero emergere dall’autopsia non servirebbero a un cazzo.

Ripeto, le probabilità di conseguenze così kafkiane sono scarse: ma credo che un errore di questo genere, indipendentemente dagli effetti che provocherà, sia una macchia e una colpa gravissima per quel PM che sta attualmente lavorando per trovare un colpevole.

Non si può restare indifferenti a un episodio in cui la Magistratura debba necessariamente attaccarsi al vecchio adagio latino che recita “sperare asino cui iaculat”, meglio conosciuta con “speriamo in una botta di culo”.

Ultima cosa: il 16 gennaio, a 300 metri dal luogo dove verrà ritrovato, circa un mese dopo, il corpo di Yara, è stato trovato il corpo del giovane Eddy Castillo, 26 anni, dominicano con cittadinanza italiana, ucciso a calci e pugni. Ammazzato di botte.

Mah.

Annunci

3 Risposte to "Fatale errore?"

600 visualizzazioni. Nessun commento.

GENTE, INCAZZATEVI PER QUESTE COSE, AL POSTO DI METTERVI A STARNAZZARE SULL’ULTIMA PUNTATA DEL GRANDE FRATELLO! CAZZO!

Ma il PM che segue l’indagine è sempre lo stesso….?! O nel frattempo è cambiato?

Vanna, la questione è irrilevante. Anche se il primo PM fosse morto, il secondo PM dovrebbe rispettare le regole del Codice anche guardando all’operato precedente.

Comunque mi risulta che non sia cambiato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


    • Piero Sallusti: te saluto......pure i galli hanno capito che il mentitore di professione era solo un cavallo di troia per indagare Valle....un finto accusatore, d'acc
    • Franco (@Francostars1): Gli atti osceni in autovettura possono essere evitati come reato se i vetri sono appannati o tutti coperti, come citato dalle Sentenze della Cassazion
    • calabrescia: Esistono anche assassini magri. E non possiamo sapere se Simonetta non conoscesse il Valle.
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: