Il Calabrescia pensiero

Pesce d’aprile, concedetemelo!

Posted on: 1 aprile 2011

Il post precedente era, chiaramente, un pesciotto d’aprile. Ho preso coscienza della mia scarsissima abilità nell’architettare idiozie: nonostante un primo sgomento tra amici e lettori -per un’oretta si sono susseguiti messaggi in facebook, sms, e un pio di chiamate- la mendace dichiarazione veniva prontamente fatta a pezzi poco dopo dall’amico cavalier Marcello, con l’ardito ausilio di messer Onex.

Tuttavia non posso esimermi dal ringraziare il supporto datomi dagli amici e dai lettori di questo blog in quel momento di (falsa) e cupa disperazione.

Mollare il blog? E’ vero, mi arrivano quotidianamente insulti e (non verosimili) minacce da tutte le parti, molti dei quali in posta privata su facebook: francamentente la cosa mi diverte. Se uno mi risponde con cortesia e con argomentazioni valide, potrò solo che imparare da lui. Se uno mi augura, come già successo, una morte lenta e dolorosa (capisco che i miei pezzi sono lunghi, ma accidenti!) allora non posso che crogiolarmi nella convinzione di essere più intelligente di lui. Se poi ci si congratula con me, allora che soddisfazione! Potrei rinunciarci?

Certamente. In caso di perdita delle mani, forse. Ma credo che chiederei a mia sorella di dattilografare…

Mollare la Facoltà di Giurisprudenza? Al quinto anno? Che, siamo matti? Il desiderio più grande che ho è di laurearmi, fare la scuola di specializzazione per le professioni legali e, a Dio (e ai Carabinieri, giacchè si deve essere incensurati, si sa mai) piacendo entrare in Magistratura. Rinunciarci?

Oh beh, potrebbe sempre cadermi un asteroide sulla testa. In tal caso…

Ciò detto, Manuel Winston Reves ha confessato al PM Francesca Loy, in lacrime, di essere l’assassino della contessa Alberica Filo della Torre. Il famoso delitto dell’Olgiata, per intenderci.

Alla faccia dei Cold Case.

Annunci

2 Risposte to "Pesce d’aprile, concedetemelo!"

è bello leggere tanta determinazione nel voler raggiungere un traguardo, mi sembra di ritrovare me stesso il giorno in cui ho finalmente capito quale fosse la mia strada, dopo anni di dubbi e ripensamenti… Bravo Alberto! L’entusiasmo e la passione sono una gran bella cosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


    • Piero Sallusti: te saluto......pure i galli hanno capito che il mentitore di professione era solo un cavallo di troia per indagare Valle....un finto accusatore, d'acc
    • Franco (@Francostars1): Gli atti osceni in autovettura possono essere evitati come reato se i vetri sono appannati o tutti coperti, come citato dalle Sentenze della Cassazion
    • calabrescia: Esistono anche assassini magri. E non possiamo sapere se Simonetta non conoscesse il Valle.
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: