Il Calabrescia pensiero

La BIRRA ANALCOLICA

Posted on: 4 maggio 2011

Vado a mangiarmi una pizza con la famiglia. Sto per guardare il menu. So già cosa voglio, ma guardare il menu fa sempre molto fico. Non faccio in tempo ad aprirlo.

Nel tavolo accanto al mio un signore grida. Si alza di scatto. Rovescia la tavola e corre verso la finestra. Si butta di sotto.

Subito dopo una donna grida, prende la candela sul tavolo e si dà fuoco.

Una vecchia sviene.

Tutti dopo aver aperto il menu.

Sono curioso, lo apro, non senza una punta di terrore. Le pizze mi sembrano a posto. Antipasti, primi e secondi.

Birre. Ah, diamo un occhio alle birre che servono qui.

Il sangue si gela.

Moretti Zero.

Invenzione perversa. Birra analcolica. Dice “eh ma con il nuovo codice della strada, bere qualcosa diventa un casino.” Certo. Bel ragionamento. E’ come fidanzarsi con un travestito per essere sicuri di non trovarsi nella drammatica situazione di una ragazza precocemente gravida.

S’è perso il gusto, porca miseria. Ti guardi in giro, tutti che bevono Corona. Non Fabrizio. La birra.

La Corona. Che tu ti chiedi come cazzo si faccia a berla. Una birra fatta con il riso. Poi lo capisci: Fast&Furious. Il protagonista, certamente un dotto filosofo, passa le giornate tra carburatori ed ettolitri della suddetta bevanda. La moda che vince sul gusto.

Io amo la birra, e nella birra l’alcool è una componente necessaria. La birra analcolica è come un sugo all’arrabbiata senza peperoncino. Come uno spaghetto a forma di fusillo. Come una donna col pisello, per riprendere l’esempio di cui sopra. Che possono avere i loro vantaggi eh, ma solo se sei un pervertito.

Amo il doppio malto, la birra trappista, la mia “Rochefort 10” che bevo una settimana sì e cinque no per evitare di dovermi ipotecare la casa. Amo i suoi undici e qualcosa gradi, i lieviti in sospensione, il color mogano, la schiuma densa, i profumi indescrivibili. Non posso bere alcool? Berrò una Coca Cola. Light, non Zero. Perchè la Zero è un’altra diavoleria perversa. Uguale alla Light, ma con un background pubblicitario molto più incisivo, che ne fa lievitare il prezzo. Non mi credi? Prendi una bottiglia di Coca Light e una di Coca Zero. Confronta i prezzi. Assaggiale. E poi dimmi se sto dicendo cazzate.

Oppure mi bevo un bicchiere di acqua. Una Sprite. Un quartino di pipì -come Bear insegna- piuttosto.

Ma la birra analcolica, quella no. Non mi piegherete. Non avrete i miei soldi, per far fruttare un’invenzione frutto della moda e di regole perverse.

Non mi avrete mai!

P.S.

La volete una chicca appena rivelata dalla CIA? Bin Laden si è fatto catturare e uccidere per la disperazione. Il giorno prima era andato a mangiarsi una pizza. E aveva guardato il menu…

Annunci

3 Risposte to "La BIRRA ANALCOLICA"

Puah! Come la Beck’s Light, la birra dei giovani emo che crescono, meno amara rispetto alla solita.

Io sono una convinta sostenitrice della Tennent’s Super. Queste novità che tirano fuori mi fanno l’effetto se possibile peggiore dei fiori di plastica! Almeno quelli possono servire a qualcosa, che so, in un cimitero… Ma la birra dietetica, quella no!!!
E’ uno dei segni del nostro tempo perverso, già.

Da intenditrice di birra (le mie birre preferite sono la Birra dell’Orso e la Deus) ti dico che la Corona non è così malvagia come la descrivi (e non conoscevo il fatto del film) e la bevo sempre in posti dove le birre particolari non le hanno, perchè è leggera e con il limone ha un ottimo sapore ^^ comunque trovo che la birra analcolica sia davvero una cazzata immane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: